Cavaso Classica

/Cavaso Classica
Cavaso Classica 2019-02-01T10:52:32+00:00

2019

INGRESSO RESPONSABILE

PER PRENOTARE I POSTI A SEDERE
inviare una e. mail a:malipieroasolo@gmail.com oppure un sms a 3394721228 scrivendo il vostro nome e cognome, data del concerto e numero dei posti da riservare. Tale richiesta, per essere valida, dovrà essere confermata dalla Segreteria di Cavaso Classica. I posti riservati non sono nominali e pertanto coloro che hanno riservato potranno prendere posto dove meglio desiderano. I posti riservati rimarranno tali fino alle ore 20:50.

VILLA PREMOLI Via Obledo 12 Caniezza di Cavaso del Tomba TV – MUNICIPIO Via S. Pio X 4 Caniezza di Cavaso del Tomba TV

SABATO 12 GENNAIO, ORE 21:00
VILLA PREMOLI

“Soffio armonico”

MIRKO SATTO, fisarmonica

A. VIVALDI  Allegro dal concerto in fam RV 297 “L’inverno”

F. COUPERIN  Lez roseaux

N. ROTA  Nino Rota Medley

R. GALLIANO  Tango puor Claude

W. SOLOTARJOW  Il monastero di Feraponte

G. ROSSINI  Figaro dal “Il Barbiere di Siviglia”

A. PIAZZOLLA  Adios nonino – Libertango

V. MONTI  Czardas

SABATO 26 GENNAIO, ORE 21:00
SALA CONSILIARE – MUNICIPIO

“Giornata del ricordo”


SABRINA LANZI – VALTER FAVERO

pianoforte a quattro mani

F. SCHUBERT
Fantasia in FA min. Op. 103, D. 940

F. MENDELSSHON
Andante e Allegro brillante in LA magg. Op. 92

M. MOSZKOWSKI
Nuove danze spagnole Op.65

N. RUBINSTEIN
Tarantella in SOL min. Op. 14

SABATO 9 FEBBRAIO, ORE 21:00
VILLA PREMOLI

“Corde vibranti”
LINDA HEDLUND, violino
FLORALEDA SACCHI, arpa

NICCOLÒ PAGANINI Cantabile

GIOACHINO ROSSINI Variazioni in Fa maggiore per Violino e Arpa

GAETANO DONIZETTI Sonata per Violino e Arpa (Larghetto, Allegro Gallemberg)

CAMILLE SAINT-SAËNS Fantaisie pour Violon et Harpe op. 124

JULES MASSENET Meditation

GABRIEL FAURÉ Pavane Op, 50

ISAAC ALBÉNIZ Tango in Re Op. 165 n. 2 (arr. Kreisler)

SABATO 23 FEBBRAIO, ORE 21:00
SALA CONSILIARE – MUNICIPIO

“Integrali di Mozart” (I Concerto)
CARLO LAZARI, violino
VALTER FAVERO, pianoforte

W. A. MOZART

Sonata in Do magg. K 6

Sonata in Re magg. K 7

Sonata in Sol magg. K 301

Sonata in Mib magg. k 302

Sonata in Do magg. K 303

Sonata in MI min K 304

SABATO 9 MARZO, ORE 21:00
SALA CONSILIARE – MUNICIPIO

“PER LA FESTA DELLA DONNA”


PATRIZIA PEDRON, voce narrante
ENZO LIGRESTI, violino
VALTER FAVERO, pianoforte

L’appuntamento “Per la festa della donna” è dedicato alla vita e alle opere della compositrice Mel Bonis, un’esponente di primo piano dell’arte musicale parigina a cavallo tra ‘800 e ‘900.
Il racconto sarà ancor più valorizzato dall’ascolto di alcune sue opere interpretate dal duo Ligresti – Favero (violino e pianoforte), così da aiutarci a conoscere e comprendere la singolare, appassionante e clamorosa vicenda biografica di questa donna innovatrice, forte e decisa. A narrare la vicenda sarà Patrizia Pedron che ha ideato e scritto il racconto.

SABATO 23 MARZO, ORE 21:00
VILLA PREMOLI

“Per il diletto dello spirito”

ROBERTO LOREGGIAN, clavicembalo

J. S. BACH

Aria con 30 variazioni, in sol maggiore per clavicembalo, BWV 988

“Variazioni Goldberg”

CURRICULUM

MIRKO SATTO, fisarmonica e bandoneon
Ha iniziato lo studio della musica ed in particolare della fisarmonica con il M° F. Visentin per poi proseguire al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto (TV) con il Maestro Ivano Paterno diplomandosi nel 1999 con il massimo dei voti, lode e “Menzione d’onore” meritando due borse di studio come miglior allievo del Conservatorio. Si è perfezionato con i maestri Sergio Scappini, Hugo Noth e Wladimir Zubitsky e con il celebre fisarmonicista e didatta Salvatore di Gesualdo meritando il “Premio Speciale del Docente” e la borsa di studio. Nel 1994 si è inoltre diplomato in oboe sotto la guida del prof. Paolo Brunello. Ha vinto numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali di Fisarmonica tra i quali ricordiamo per la loro importanza: Camalò (TV) dove la giuria gli assegna un premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di autore italiano; Vercelli; Erbezzo (VR); Laives (BZ) Primo Premio Assoluto; Camaiore (LU) Primo Premio Assoluto; Barga (LU) vince il Premio Assoluto “La Nazione” e la giuria, inoltre, gli assegna un premio straordinario per la migliore esecuzione di un brano polifonico; Verzuolo (CN) Primo Assoluto Trofeo Memorial “S. Seimandi”; Rassegna “I Nuovi Talenti” organizzata dal Rotary Club di Cittadella (PD). Nel 1999 è uno dei tre vincitori del Concorso “Progetto Musica” indetto dal Soroptimist International svolto tra i migliori neo-diplomati d’Italia. Ha preso parte ad oltre un migliaio tra importanti Festivals e Rassegne concertistiche esibendosi nei più importanti teatri di tutta Europa, Australia, Africa, Giappone e Sud America (Tokyo Opera City, Osaka Symphony Hall, Yokohama Minato Mirai Hall Giappone, Teatro Amazon di Manaus Brasile, International Summer Music Festival e Beethoven Music Festival di Melbourne, The Organ of Ballarat Festival, Bendigo Festival, Murray River International Music Festival Australia) e concerti in tutta Italia per le più prestigiose rassegne concertistiche. Fisarmonicista eclettico Mirko Satto spazia con disinvoltura dal barocco alla musica contemporanea, dal varieté francese al tango argentino adattando lui stesso pagine di autori importanti per il suo strumento. Affianca ad un’intensa attività concertistica da solista anche numerose collaborazioni cameristiche. Come bandoneonista si dedica al Tango di Astor Piazzolla e celebri autori argentini esibendosi in varie formazioni cameristiche dal duo al quintetto fino a gruppi orchestrali. Ha suonato e collabora attualmente con l’Orchestra “Filarmonia Veneta” di Treviso, l’Orchestra “Malipiero” di Asolo (TV), La VenetOrchestra, l’Orchestra del Veneto Orientale, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e l’Orchestra dell’Arena di Verona. Ha inciso 10 CD. È docente di Fisarmonica al Liceo Musicale “Marconi” di Conegliano TV.

SABRINA LANZI, pianoforte
Sabrina Lanzi è una pianista dotata di tecnica agguerrita ma mai violenta, con accurata ricerca di suoni e di colori, cantabilità alta e dispiegata. Prima pianista donna italiana che esegue uno dei progetti più ambiziosi e virtuosistici nel campo pianistico: l’opera integrale per pianoforte ed orchestra di Serghei Rachmaninoff. ” Il Rachmaninoff della Lanzi è sospeso, elettrico, sognante…”. Studia sotto la guida di Marina Ambokadze, si perfeziona con Alexis Weissemberg e successivamente con Friedrich Gulda. Collabora con la Philharmonische Camerata Berlin ( Berliner Philharmoniker) e il Quartetto dei Solisti dei Wiener Philharmoniker. Nell’aprile 2008 si è esibita, sotto la veste di solista con orchestra, alla Gewandhaus di Lipsia nella Grosser Saal. Viene ripetutamente invitata ad esibirsi in numerose sale e Festivals in Italia e all’estero, tra i quali la Kulturhalle a Bregenz, Teatro Sociale a Bergamo, Conservatorio di Berna, Sala Verdi di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Amici della Musica Sondalo, Amici della Musica di Padova, Società dei Concerti di Piacenza, Teatro Primo Riccitelli di Teramo, Noto Musica Festival, Sala Ateneu a Bacau, il Piccolo Regio e il Circolo della Stampa di Torino, Auditorium Varrone- Rieti, Konzerthaus Freiburg,”Mozartfest”- Badkrozingen, Weinbrennersaal Baden Baden, Tiroler Saal – Congress Innsbruck, Meistersingerhalle Nurnberg, Teatro Alfieri di Asti , Teatro Civico di La Spezia, Teatro Coccia di Novara , Sala dei Cinquecento a Firenze, Aula Magna Politecnico Torino, Teatro Petruzzelli a Bari, e numerosi altri in Germania, Inghilterra, Romania, Francia , Danimarca, Russia e Croazia. Ha al suo attivo registrazioni per la CBC Radio & Television in Canada. Si è esibita per i Concerti del Quirinale di Rai Radio 3, nella Cappella Paolina a Roma, esecuzione trasmessa in Euroradio. Al vasto repertorio solistico affianca quello cameristico con collaborazioni prestigiose quali gli Archi della Scala, Camerata Berlin dei Berliner Philharmoniker, l’Orchestra del Conservatorio di Berna, Ensemble dei Wiener Philharmoniker, Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica di stato di Arad, United Europe Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, l’Orchestra Sinfonica di stato di Udmurtia e l’ orchestra di Stato “Mihail Jora” di Bacau, Symphonie Orchester Freiburg, Symphonie Orchester Leipzig, Uniorchester Innsbruck, Baden Baden Philharmonie, Orchestra Sinfonica di Dnepropetrovsk, J. Muenchner Symphoniker, Symphonietta di Monaco di Baviera, Camerata Academica Freiburg, Chamber Orchestra Kiev.

VALTER FAVERO, pianoforte
Ha conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, sotto la guida del M° Massimo Somenzi, con il massimo dei voti e la lode, ottenendo un diploma di merito e borsa di studio. Allievo del violoncellista Mario Brunello per la musica da camera, ha frequentato i Master Classes condotti dai pianisti Lev Vlasenko, Michail Voskresensky e Anatolj Vedernikov, docenti presso il Conservatorio Superiore di Mosca. Ha studiato con il M° Pier Narciso Masi per il pianoforte e frequentato inoltre il corso di musica da camera istituito dall’Accademia Pianistica di Imola e tenuto dai pianisti Dario De Rosa e Mauren Jones. Determinante, per la sua formazione artistica, l’incontro con il grande pianista e didatta Aldo Ciccolini. Svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche, invitato da prestigiose Associazioni ed Enti concertistici di Milano, Venezia, Torino, Firenze, Padova, Bergamo, Genova, Bari, Messina, Bologna, si è esibito in prestigiose sale da concerto quali la Town Hall di Sydney, “Chapelle Historique du Bon-Pasteur” di Montreal, Centrepoint di Ottawa, Casa della Cultura di Sofia, Hardotèneti Muzeum di Budapest, Wagner Zale di Riga, Monestier De Sant Pere a Camprodon in Spagna per il XXII Festival Isaac Albèniz, Biblioteca de Catalunya a Barcellona, Teatro Laz Rosas de Madrid, Französische Kirche di Potsdam, Rocca Sforzesca di Imola, Ateneo Veneto di Venezia, Teatro degli Industri di Grosseto, Palazzo Siotto di Cagliari, Teatro Alighieri di Ravenna, Sala dei Giganti di Palazzo Liviano di Padova, Teatro Kursaal di Bari, Teatro Bibiena di Mantova. Al suo attivo numerose registrazioni per la RAI, per Mediaset, per la Radio Televisione Bulgara, per l’emittente canadese “Tele 30” e la Latvia Television. Ha diretto e suonato come solista con numerose orchestre ed è attualmente direttore dell’Asolo Chamber Orchestra. E’ direttore dell’Istituto Musicale G.F. Malipiero di Asolo dal 1992, direttore artistico del Festival Internazionale di Musica Classica “Malipieroconcerti” ed è docente presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. Viene regolarmente invitato in Giurie di Concorsi Pianistici Nazionali e Internazionali.

LINDA HEDLUND, violino
Ha studiato violino all’Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Vienna e ha conseguito il dottorato in violino nel 2010 alla Sibelius-Academy in Finlandia. Ha avuto successo in vari concorsi ed è apparsa come solista al Pacific Music Festival in Giappone con Michael Tilson Thomas e con la Tapiola Sinfonietta.
Linda Hedlund si esibisce come solista e musicista da camera internazionalmente. È anche attivo come insegnante e conferenziere, ha tenuto numerose masterclass negli Stati Uniti, Sud America e Asia e ha insegnato musica da camera. Ha suonato con molte prime parti dei Wiener Philharmoniker, il violoncellista Steven Isserlis e il pianista Oliver Kern. Linda Hedlund si è esibita come solista anche con l’Istanbul Chamber Orchestra, Austrian Chamber Orchestra, OSUEL Symphony Orchestra Londrina (Brasile) e Lohja Symphony Orchestra (Finlandia). Le sue performance sono state trasmesse alla radio e alla TV in Finlandia (YLE), Radio Classica, Repubblica Ceca (Radio Farda), in Austria (ORF) e negli Stati Uniti (WFMT). Si è esibita con successo in numerosi festival prestigiosi come Helsinki Festival (Finlandia), Honart Festival (Konzerthaus Wien), Grafenegg Festival (Austria) e alla Carnegie Hall di New York. www.lindahedlund.com

FLORALEDA SACCHI, arpa
Definita artista di eccezionale talento, Floraleda Sacchi è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. “Floraleda s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa” (La Repubblica), “la miglior arpa che abbiate mai sentito” (American Record Guide) sono solo alcune delle entusiastiche critiche che ha ricevuto. Floraleda ha ha venduto migliaia di dischi incidendo per Decca, Philips, Universal, Deutsche Grammophon. Ha vinto 16 concorsi internazionali e con la sua arpa ha suonato come solista in importanti sale e festival, tra cui: Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Sala Verdi (Milano), Matsuo Hall (Tokyo), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lione), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Gessler Hall (Vancouver), CBC-Glenn Gould Studio (Toronto), River Concert Series (Washington), Società del Quartetto (Milano), Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Auditorium della Conciliazione (Roma), Festival de Carthage (Tunisia)… Curiosa e vivace, Floraleda ama portare la sua musica in altre forme artistiche come il teatro, il cinema, la danza, l’elettronica… Ha composto le musiche di scena, che esegue dal vivo con Ottavia Piccolo, per il monologo “Donna non rieducabile”. Lo spettacolo ha superato le 150 repliche ed è stato trasformato da RAI 2 in un film presentato con successo alla 66° Biennale del Cinema di Venezia. Nata a Como, Floraleda è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa. Diplomatasi brillantemente al Conservatorio di Como, Flora ha studiato in Italia, USA e Canada perfezionandosi con Alice Giles, Alice Chalifoux e Judy Loman. Ha vinto l’eccezionale numero di 16 competizioni musicali. www.floraleda.com

CARLO LAZARI, violino
Veneziano classe 1962, inizia giovanissimo lo studio del violino con il violinista e tenore Emilio Cristinelli e conseguita la maturità scientifica si diploma in violino nel 1984 col massimo dei voti al Conservatorio di Venezia sotto la guida di Renato Zanettovich, continuando in seguito lo studio del repertorio violinistico all’Accademia Stauffer di Cremona con Salvatore Accardo ed alla Scuola di Musica di Fiesole con Stefan Gheorghiu; ha inoltre preso parte a masterclass tenuti da Franco Gulli ed Henryk Szering presso l’Accademia Chigiana di Siena e Nathan Milstein al Muraltengut di Zurigo. Premiato dalle giurie di molte rassegne violinistiche nazionali ha ottenuto il 2°premio (1°non assegnato) al IX° Concorso Internazionale di violino “A.Curci” di Napoli. Suona stabilmente dal 1981 con l'”Ex Novo Ensemble” di Venezia prendendo parte in tutte le numerose tournée ed incisioni discografiche per Dynamic, Ricordi, Stradivarius, AS Disc e Giulia Records, con programmi monografici di C.AmbrosiniL.Berio, F.Busoni, E. Casale, M.Dall’Ongaro, G.Donizetti, B.Maderna, G.F.Malipiero, G.Rossini, A.Schoenberg, F.Schubert, G.Sgambati, C.Togni, E.Wolf-Ferrari, nonchè opere di A.Casella, I.Pizzetti e N.Rota. E’ primo violino del quartetto d’archi “Ex Novo”, specializzato nel repertorio italiano del ‘900. Sul versante filologico, come violinista barocco collabora coll’ ensemble “L’Arte dell’Arco”. E’ membro del complesso “I Solisti Filarmonici Italiani” con il quale incide per “Denon” ed effettua tourneé in tutto il mondo. In duo con il pianista Stefano Gibellato svolge attività concertistica dal 1989 ed ha registrato per la “Nuova Era Records” e per la “Tiziano” i lavori per violino e pianoforte di Anton Rubinstein. Suona un violino costruito a Mirecourt da Didier Nicolas nei primi anni dell’800, ed è docente di violino presso il Conservatorio di Musica “A.Buzzolla” di Adria.

ENZO LIGRESTI, violino
Enzo Ligresti si è diplomato nel 1989 al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia sotto la guida di Aldo Nardo con il massimo dei voti. Nel 1991 ha conseguito presso l’Accademia Internazionale Superiore di Musica di Biella, il relativo diploma sotto la guida di Corrado Romano con esito di “Eccellente con menzione speciale”. Successivamente sempre con Corrado Romano ha frequentato il Conservatorio di Ginevra e nel 1994 si aggiudica il Primo Premio di “Virtuosité” con menzione speciale, il “Prix Henry Stern” e il “Prix Maggy Brettmayer”. Nel 1994 ha eseguito a Ginevra e registrato per la Radio Nazionale Svizzera, il Concerto di Mendelsshon con l’Orchestra della Suisse Romande. Successivamente si è perfezionato con Giuliano Carmignola e ha frequentato l’Accademia “Stauffer” di Cremona con Salvatore Accardo (1994/1995). E’ stato premiato in numerosi concorsi: “Lorenzo Perosi” (Biella 1989), “Ada Dal Zoppo” (Mantova 1990), “A. M. A. Calabria”( Lamezia Terme 1990), “Rovere d’Oro”( Imperia 1991), “G. B. Pergolesi” (Napoli 1993), “Città di Vittorio Veneto”(Vittorio Veneto 1995), “Andrea Postacchini”(Fermo 1998), “Valsesia Musica 2000” (Varallo Sesia 2000). Nel 1992 ha collaborato con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino di Firenze in qualità di spalla dei secondi violini. L’artista ha effettuato diverse registrazioni discografiche, collaborando anche con il pianista Aldo Ciccolini e il violoncellista Rocco Filippini , alcune delle quali prime registrazioni mondiali. Inoltre dicono di lui: …Enzo Ligresti si è subito imposto alla mia attenzione per le sue non comuni doti di musicista e di virtuoso…La sua esperienza derivata dalla assidua attività concertistica ne fanno un musicista completo. Aldo Ciccolini Le esecuzioni di Enzo Ligresti si sono sempre dimostrate di altissimo livello tecnico e artistico. Claudio Scimone É docente di ruolo presso il Conservatorio di Musica ” Arrigo Pedrollo ” di Vicenza.

PATRIZIA PEDRON, voce narrante
Nata ad Abano Terme, ha trascorso la sua infanzia a Teolo, Colli Euganei. E’ vicepresidente dell’Istituto Musicale Malipiero presente sul territorio con 12 Sedi. In ambito concertistico è direttore generale di Malipieroconcerti, (Festival Internazionale di Musica Classica) e direttore artistico di Cavaso Classica. Appassionata di teatro, letteratura, arte, cultura e tradizione popolare, si dedica alla ricerca di racconti, leggende, poesie e spartiti musicali del passato. Questo interesse ha portato l’autrice alla realizzazione di eventi teatrali firmando la regia di “Amore e Follia”, “Monologhi” di Gandolin e “Donne in Musica”: “Mel Bonis: fuori e dentro le righe”, Cécile Chaminade, Rebecca Clarke, Clara Schumann, Nadia Boulanger. Attiva anche nell’organizzazione e presentazione di eventi concertistici e culturali, è invitata da Enti teatrali e Fondazioni. Contrabbassista dell’Asolo Chamber Orchestra, dell’Orchestra e dell’Asolo Baroque Ensemble, è attiva nell’ambito cameristico con il Trio Akedon, il Quintetto Milonga del Angel e il Quartetto@solo. Intensa l’attività concertistica a fianco di prestigiosi solisti: i violinisti Glauco Bertagnin, Carlo Lazari, Enzo Ligresti, Francesco Comisso, Davide Alogna, il violista Silvestro Favero, il clarinettista Enrico Maria Bassan, l’oboista Rossana Calvi, il flautista Bruno Cavallo, il fisarmonicista e bandoneista Mirko Satto, i violoncellisti Francesco Ferrarini e Giuseppe Barutti, i pianisti Bruno Canino, Roberto Prosseda, Valter Favero, il clavicembalista Roberto Loreggian. Si è esibita al Teatro Bibiena di Mantova, al Teatro Comunale di Portofino, Teatro Comunale di Lugo, Auditorium di Maccagno Lago Maggiore, Auditorium San Fedele per il Festival Internazionale Palazzolese, Università degli Studi dell’Insubria di Varese, Festival Città di San Giovanni Valdarno, Sala dello Studio Teologico della Basilica del Santo di Padova, Stagione concertistica di Villa Rospigliosi a Lamporecchio, Teatro Comunale di Rivanazzano Terme, Teatro del Castello Scaligero di Malcesine, Stagione concertistica nella Chiesa di Santa Maria Maggiore a Sirmione, Università di Udine.

ROBERTO LOREGGIAN, clavicembalo
Dopo aver conseguito, col massimo dei voti, il diploma in organo e in clavicembalo, si è perfezionato presso il Conservatorio di L’Aja (NL) sotto la guida di Ton Koopman. La sua attività lo ha portato ad esibirsi nelle sale più importanti: Parco della Musica – Roma, Sala Verdi – Milano, Hercules saal – Monaco (D), Teatro Colon – Buenos Aires, Kioi Hall – Tokyo, Sala del conservatorio di Mosca… per i più importanti festival: MITO, Sagra Malatestiana, Festival Pergolesi Spontini, Festival dei due mondi Spoleto, Accademia di Santa Cecilia, Serate Musicali Milano… collaborando sia in veste di solista che di accompagnatore con numerosi solisti ed orchestre, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Orchestra da camera di Mantova, Orchestra di Padova e del Veneto, I Virtuosi Italiani, L’arte dell’arco, I Barocchisti… Ha registrato numerosi CD per case discografiche quali Chandos, Brilliant, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Tactus, Arts… segnalati dalla critica internazionale. Ha registrato l’integrale della musica di G. Frescobaldi per l’etichetta Brilliant vincendo con il I volume il ‘Premio Nazionale del Disco Classico 2009’ e per la stessa etichetta l’integrale della musica per tastiera di A. Gabrieli, l’integrale dei concerti per clavicembalo e archi di B. Galuppi ed alcuni cd per clavicembalo dedicati a Haendel e Telemann. Le registrazioni dedicate alla musica per clavicembalo di B. Pasquini (Chandos-Chaconne) e di G. B. Ferrini (Tactus) sono risultati vincitori del ‘Preis der deutschen Schallplattenkritik’. Insegna presso il Conservatorio ‘C. Pollini’ di Padova.