PAGINA IN ALLESTIMENTO

VALTER FAVERO – Direttore
Ha conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, sotto la guida del M° Massimo Somenzi, con il massimo dei voti e la lode, ottenendo un diploma di merito e borsa di studio. Allievo del violoncellista Mario Brunello per la musica da camera, ha frequentato i Master Classes condotti dai pianisti Lev Vlasenko, Michail Voskresensky e Anatolj Vedernikov, docenti presso il Conservatorio Superiore di Mosca. Ha studiato con il M° Pier Narciso Masi per il pianoforte e frequentato inoltre il corso di musica da camera istituito dall’Accademia Pianistica di Imola e tenuto dai pianisti Dario De Rosa e Mauren Jones. Determinante, per la sua formazione artistica, l’incontro con il grande pianista e didatta Aldo Ciccolini. Svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche, invitato da prestigiose Associazioni ed Enti concertistici di Milano, Venezia, Torino, Firenze, Padova, Bergamo, Genova, Bari, Messina, Bologna, si è esibito in prestigiose sale da concerto quali la Town Hall di Sydney, “Chapelle Historique du Bon-Pasteur” di Montreal, Centrepoint di Ottawa, Casa della Cultura di Sofia, Hardotèneti Muzeum di Budapest, Wagner Zale di Riga, Monestier De Sant Pere a Camprodon in Spagna per il XXII Festival Isaac Albèniz, Biblioteca de Catalunya a Barcellona, Teatro Laz Rosas de Madrid, Französische Kirche di Potsdam, Rocca Sforzesca di Imola, Ateneo Veneto di Venezia, Teatro degli Industri di Grosseto, Palazzo Siotto di Cagliari, Teatro Alighieri di Ravenna, Sala dei Giganti di Palazzo Liviano di Padova, Teatro Kursaal di Bari, Teatro Bibiena di Mantova. Al suo attivo numerose registrazioni per la RAI, per Mediaset, per la Radio Televisione Bulgara, per l’emittente canadese “Tele 30” e la Latvia Television. Ha diretto e suonato come solista con numerose orchestre ed è attualmente direttore dell’Asolo Chamber Orchestra. E’ direttore dell’Istituto Musicale G.F. Malipiero di Asolo dal 1992, direttore artistico del Festival Internazionale di Musica Classica “Malipieroconcerti”, di “Cavaso Classica” e “ di Sant’Eulalia Festival”. E’docente presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. Viene regolarmente invitato in Giurie di Concorsi Pianistici Nazionali e Internazionali.

ANDREA DE ROS, pianoforte
Nato a Treviso, ha cominciato lo studio del Pianoforte all’età di sette anni. Si è diplomato sotto la guida del prof. Massimo Somenzi con il massimo dei voti e la lode, frequentando contemporaneamente il liceo scientifico Leonardo da Vinci e conseguendone la maturità. Si è perfezionato con i maestri Francesco Bencivenga, Lev Vlassenko e Lev Naumov (gli ultimi due docenti presso il conservatorio di Mosca). Ha inoltre frequentato un corso presso il Mozarteum di Salisburgo sotto la guida del professor Hans Leygraf. Numerosi incontri con prestigiose figure, quali Aldo Ciccolini Maurizio Pollini e Sviatoslav Richter, hanno contribuito alla sua formazione artistica. Nel 1995 ha partecipato alle prove del Concorso Chopin di Varsavia e nel 1998 ha suonato nella sala grande del Conservatorio di Mosca partecipando alla XI edizione del concorso Ciaikovski. Nel 2007 ha dimostrato la veridicità del teorema Schenkeriano per la Sonata di Liszt, nel lavoro originale di tesi di Laurea, conseguendo il Diploma accademico di secondo livello in discipline interpretative con la votazione di 110 e lode. Insegna pianoforte principale da 33 anni ed ha preparato molti allievi che attualmente frequentano corsi accademici in varie istituzioni italiane ed estere. Ha seguito lavori di tesi di laurea in qualità di relatore. Ha tenuto molti concerti in città italiane ed europee, ottenendo sempre unanime consenso di pubblico e critica.

GIUSEPPE BARUTTI, violoncello
Violoncellista veneziano tra i più talentuosi e raffinati interpreti italiani, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia sotto la guida del M° Adriano Vendramelli. Ha svolto un’intensa attività cameristica a fianco di musicisti quali Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Dejan Bogdanovich, Kostantin Bogino, Pavel Vernikov, Bruno Canino, Roni Rogoff, Alain Meunier e Rocco Filippini, suonando nei festival più prestigiosi del mondo. Per il Gran Teatro “La Fenice” di Venezia ha inciso l’integrale della musica da camera di Johannes Brahms, riscuotendo un considerevole successo di pubblico e critica. Ha ricoperto inoltre il ruolo di Primo Violoncello nell’Orchestra Filarmonica della Scala di Milano e, a soli ventuno anni, nell’ Orchestra del Gran Teatro la Fenice di Venezia. Fondamentali nella sua formazione sono stati gli incontri e l’intimo rapporto artistico avuti in gioventù con il grande direttore Sergiu Celibidache e con il violoncellista del Quartetto Italiano Franco Rossi: il primo per l’approccio fenomenologico alla musica fondato sostanzialmente sull’importanza della struttura e il secondo per il culto del suono.
Dal 2001 è, assieme a Gianantonio Viero, Primo Violoncello dell’orchestra da camera “I Solisti Veneti” di Claudio Scimone, considerata dalla critica internazionale fra i più rappresentativi complessi musicali italiani, vero e proprio punto di riferimento mondiale per la musica barocca di scuola tipicamente veneziana ed europea. Con questa formazione ha suonato come solista nelle sale più prestigiose del mondo come il Wiener Muiskverein, la Philarmonie di Berlino, il Teatro alla Scala di Milano, la Salle Gaveau di Parigi, la Sala Simon Bolivar e il Teatro Teresa Carreno di Caracas, il Teatro Nazionale di Riga, il Teatro dell’Opera di Praga, la Tokio Suntory Hall, la Tokio Opera Hall, la Gulbekian Musichall di Lisbona, Center of Performing Tel Aviv, il JerusalemTheatre e molte altre.

MIRKO SATTO, fisarmonicista e bandoneista
Ha iniziato lo studio della musica ed in particolare della fisarmonica con il M° F. Visentin per proseguire poi presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto (TV) con il M° Ivano Paterno diplomandosi nel 1999 con il massimo dei voti, lode e “Menzione d’onore”, ottenendo due borse di studio come miglior allievo del Conservatorio. Si è perfezionato con i Maestri Sergio Scappini, Hugo Noth e Wladimir Z ubitsky e con il celebre fisarmonicista e didatta Salvatore di Gesualdo meritando il “Premio Speciale del Docente” e la borsa di studio. Nel 1994 si è inoltre diplomato in oboe sotto la guida del M° Paolo Brunello. Ha vinto numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali di Fisarmonica tra i quali ricordiamo per la loro importanza: Camalò (Tv) dove la giuria gli assegna un premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di autore italiano; Vercelli; – Erbezzo (Vr); – Laives (Bz ) Primo Premio Assoluto; – Camaiore (Lu) Primo Premio Assoluto; – Barga (Lu) vince il Premio Assoluto “La Nazione” e la giuria, inoltre, gli assegna un premio straordinario per la migliore esecuzione di un brano polifonico; – Verzuolo (Cn) Primo Assoluto Trofeo Memorial “S. Seimandi”, Rassegna “I Nuovi Talenti” organizzata dal Rotary Club di Cittadella (Pd). Nel 1999 è uno dei tre vincitori del Concorso “Progetto Musica” indetto dal Soroptimist International svolto tra i migliori neo-diplomati d’Italia. Ha suonato in oltre mille importanti Festivals e Rassegne concertistiche esibendosi nei più importanti teatri di tutta Europa, Australia, Africa, Giappone e Sud America (Opera City di Tokyio, Symphony Hall di Osaka, Yokohama Minato Mirai Hall Giappone, Teatro Amazon di Manaus Brasile, International Summer Music Festival e Beethoven Music Festival di Melbourne, The Organ of Ballarat Festival, Bendigo Festival, Murray River International Music Festival Australia) e concerti in tutta Italia per le più prestigiose Rassegne concertistiche. Fisarmonicista eclettico Mirko Satto spazia con disinvoltura dal “barocco” alla musica contemporanea, dal Variété francese al tango argentino adattando lui stesso pagine di autori importanti per il suo strumento. Affianca ad una intensa attività concertistica da solista importanti collaborazioni cameristiche. Come bandoneonista si dedica al Tango di A. Piazzolla e celebri autori argentini esibendosi in varie formazioni cameristiche dal duo al quintetto fino a gruppi orchestrali. Ha suonato e collabora attualmente con l’Orchestra “Filarmonia Veneta” di Treviso, l’Orchestra “Malipiero” di Asolo (Tv), La VenetOrchestra, l’Orchestra del Veneto Orientale, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e l’Orchestra dell’A rena di Verona. Ha inciso dieci cd sia in formazioni cameristiche che da solista.

SILVESTRO FAVERO, violino, viola
Ha conseguito il diploma in viola presso il Conservatorio di Musica “C. Pollini” di Padova sotto la guida del Maestri Fabrizio Scalabrin e Dino Asciolla con il quale ha studiato dal 1991. Nel 1994 e nel 1995 si è perfezionato presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona sotto la guida del M° Bruno Giuranna ed ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti dai Maestri  Fedor Drhzinin e Wolfram Christ. Nel 1997 si è ulteriormente perfezionato ottendendo il Master Degree a Sydney nel 1997 sotto la guida del M° Wolfram Christ, della Prof.sse Ester van Strallen e Susan Blake presso il Sydney Conservatorium. Si è inoltre perfezionato con i M. Piero Farulli, Milan Skampa, Dario de Rosa e Alexander Lonquic e Pier Narciso Masi. Si aggiudica il I premio nel Concorso Nazionale Strumenti ad Arco “Città di Genova” nel 1990 e consegue il I premio – categoria Viola, nelle edizioni del Concorso Città di Vittorio del 1988  e nel  1994. Nel 1998 è stato scelto dal M° Claudio Abbado per ricoprire il ruolo di Prima Viola della Gustav Mahler Jungendorchester. Ha collaborato con artisti quali L. Spierer, M. Brunello, K.  Bogino, D. Bogdanovic, M. Palumbo, S. Mullai, S. Zumbrosky, Piero Toso, E.van Strallen, G. Carmiglnola, Pavel Vernikov, Dejan Bogdanovich,. In qualità di Prima Viola ha collaborato con le seguenti orchestre nazionali ed internazionali; Orchestra della Fondazione Gran Teatro La Fenice, Orchestra della Fondazione Arena di Verona, Gustav Mahler Jungendorchester, Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, Orchestra Verdi di Milano, United Europe Chamber Orchestra, Orquestre Sinfonica della Galicia, Orchestra della Fondazione Teatro Comunale di Bologna. Dal 1998 collabora stabilmente con l’Orchestra “I Solisti Veneti”. E’docente presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli.

ELISABETTA BATTAGLIA, canto
Di origine veneta, nata ad Asolo, ha studiato canto lirico al Conservatorio di Castelfranco Veneto, dove si è diplomata col massimo dei voti e la lode.
Si è subito segnalata nel panorama lirico italiano vincendo, dapprima, il concorso AS.LI.CO di Milano. A breve distanza si collocano due altre importanti affermazioni nel concorso lirico “Mario Del Monaco” e nel Concorso lirico “Voci Nuove Pucciniane”. Ha tenuto numerosi concerti in Italia ed all’estero e svolge intensa attività concertistica anche di repertorio sacro e cameristico. Ha preso parte ad importanti produzioni liriche presso i maggiori enti e teatri tra i quali si citi almeno il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro dell’opera di Roma, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Regio di Parma. Ha inoltre cantato in teatri della Corea, Germania, Argentina, Canada,Spagna e Francia. Ha collaborato con prestigiosi Direttori quali Riccardo Muti, Gianandrea Gavazzeni, Donato Renzetti, Peter Schneider, Gianluigi Gelmetti, Sir Colin Davis.
La prima parte della sua parabola artistica si è indirizzata ai grandi ruoli lirici dalle Pucciniane Mimì e Liù, alla Mascagnana Suzel. Negli ultimi anni però la sua maturazione artistica ed il suo forte temperamento interpretativo, sempre sorretti da una vocalità tanto limpida e brillante, quanto dotata di timbro e spessore drammatici, le hanno aperto la strada, a tutto diritto, di un canto drammatico ma sempre rifinito e stilisticamente appropriato.
Nel marzo 1997, infatti sotto l’esperta guida della signora Iris Adami Corradetti, ha debuttato nella parte di Leonora in “La Forza del Destino”. Ha raccolto lusinghieri successi di pubblico e critica per la sua interpretazione di Desdemona in “Otello”, di Leonora nel “Trovatore”, di Tosca”, di Santuzza in “Cavalleria Rusticana”, di “Gioconda”, di “Maddalena” in Andrea Chenier di Aida, di Elisabetta nel Don Carlo e per la sua esecuzione della “Messa da Requiem” di Verdi.Ha condotto Master class sull’opera lirica italiana in Corea .
Dal 2001 è docente di Canto Lirico presso la Fondazione Morello di Castelfranco Veneto e presso l’istituto Malipiero di Asolo.

MARTINA ZACCARIN, canto
Comincia gli studi musicali nel 1998 con il Soprano Patrizia Greco e li prosegue al conservatorio di Venezia dove si diploma nell’anno 2008 con M° Silvia Da Ros. Molto presto inizia il suo interesse per il canto barocco che coltiva con importanti corsi di perfezionamento: nel 1999 partecipa al corso di perfezionamento per cantanti e pianisti collaboratori sul teatro buffo in musica nel ‘700; ha frequentato poi i corsi internazionali di Barocco Europeo a Sacile (PN) con il M° Edward Smith nel 2006 ed il soprano Claudine Ansermet nel 2007, nello stesso anno ha frequentato le lezioni di canto rinascimentale e barocco di Lavinia Bertotti ai corsi internazionali della Fondazione Italiana Musica Antica ad Urbino; nel 2009 è allieva di Patrizia Vaccari nell’ambito di Feudarmonico corso Internazionale di musica danza e teatro antichi di Corinaldo (AN). Nell’estate del 2011 frequenta la masterclass tenuta da Rinaldo Alessandrini (Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino) sulla monodia monteverdiana.
Ha studiato canto barocco con il Soprano Andreana Galante e presso il conservatorio di Vicenza, ha conseguito, nel 2011, il diploma di secondo livello di Canto Rinascimentale e Barocco nella classe di Patrizia Vaccari e Gloria Banditelli.
Ha partecipato a diverse produzioni, cantando brani del repertorio Haendeliano e Scarlattiano nell’ambito del festival “Echi Lontani” a Cagliari e nella chiesa S. Ivo alla Sapienza a Roma. Nel settembre del 2009 partecipa ad una produzione sulla policoralità monteverdiana diretta dal M° Roberto Gini. Partecipa, nel 2010 al laboratorio orchestrale e corale “Villa Contarini” organizzato dal consorzio dei conservatori del Veneto e ai concerti finali sotto la direzione di Roy Goodmann. Nel maggio 2011, ha cantato alcune selezioni tratte dall’opera L’incoronazione di Poppea di C. Monteverdi, in occasione della presentazione del manoscritto presso le sale della Biblioteca Nazionale Marciana a Venezia.
Canta regolarmente con la Cappella Altoliventina diretta dal M° S. Bergamo in diverse edizioni di “Altolivenzafestival” nel territorio pordenonese. Nell’estate 2012 partecipa a due importanti produzioni nell’ambito del Ravenna Festival: la prima, The Planets op. 32 di G. Holst, diretta dal M° Dennis Russel Davies; la seconda, Sancta Susanna di P. Hindemith diretta dal M° Riccardo Muti. Nel 2013 interpreta, con la Cappella Altoliventina, l’Angelo e una delle Madonne nella messa in scena di due drammi liturgici cividalesi del XIV secolo; nel 2014 con il musicologo Francesco Rocco Rossi, che ne ha curato l’edizione critica, esegue in prima assoluta la messa “L’homme Armè” di G. Faugues; nel 2015 in prima esecuzione per Ravenna Festival, canta Te Deum e Dies Irae di G. B. Lully diretta dal M° Elena Sartori.  Dal 2010 al 2017 è stata membro del gruppo corale “Andrea Palladio” diretto dal M° E. Zanovello, con il quale ha eseguito prevalentemente il repertorio Haendeliano.
Ha inciso per diverse case discografiche quali Classic Voice (Te deum e Dies Irae di Lully, 2015 e La liberazione di Ruggiero dall’isola di Alcina di F. Caccini); Dynamic (Lauda Ierusalem e Nisi Dominus dal Vespro della Beata Vergine di C. Monteverdi), Bottega Discantica, (Anthems di G. F. Haendel e Madrigali di G. B. Coronaro). Nel 2010 partecipa alle riprese del film “Musica nascosta” di P. Padula e M. Pizzato e alla registrazione di un mottetto per la colonna sonora.
In duo con il liutista Luciano Russo partecipa a diverse masterclass: nel 2010 con il M° Massimo Lonardi, nel 2017 con Mrs Emma Kirkby.  Con Russo si esibisce regolarmente presentando programmi di musica rinascimentale e del primo barocco per canto, liuto, arciliuto e chitarra barocca. Nel 2017 costituisce con Russo il duo per canto e liuto “Doppi Cori”.
È insegnante di canto in diversi istituti musicali nel Veneto e in Friuli Venezia Giulia.

ANTONIO PESSETTO, pianoforte, organo, composizione
Compie gli studi presso il Conservatorio Statale di Musica “ A. Steffani “ di Castelfranco Veneto, diplomandosi in Pianoforte, in Organo e Composizione organistica. Dopo gli studi conosce il M°Ludmil Descev, direttore d’orchestra del Teatro Nazionale Accademico di opera e balletti di stato di Sofia, con il quale studia per due anni direzione d’orchestra a Conegliano presso l’Istituto musicale “A. Benvenuti”. Nel 1991 e nel 1993 frequenta i corsi estivi internazionali tenuti dall’orchestra da camera di Sofia con la quale dirige diversi concerti. Nel 1999 conosce Giancarlo Andretta con il quale studia fino a diplomarsi in direzione d’orchestra nell’ottobre 2001 al Conservatorio “ Giuseppe Verdi “ di Milano.
Nel mese di Aprile del 1994 viene invitato in Bulgaria dove ha diretto l’orchestra Sinfonica Statale di Shumen. Nel 1995 e nel 1996 è stato finalista nel concorso internazionale per direttori d’orchestra “ Toti dal Monte “. A Maggio del 1997 è stato premiato come 3° classificato al “ 6° Concorso Nazionale di Composizione “ di Castagneto Carducci.
collaborazioni: in qualità di compositore con la compagnia teatrale “Faber Teater” di Torino, con la quale ha messo in scena lo spettacolo teatrale “Centomila gavette di ghiaccio” tratto dal libro di Giulio Bedeschi rappresentato in molte città del Veneto; come organista per il basso continuo con l’Orchestra da Camera “Lorenzo Da Ponte” e il Coro “Reale Corte Armonica Caterina Cornaro” di Asolo, diretta da Roberto Zarpellon, con la quale ha tenuto diversi concerti.
Attività: direttore dell’orchestra Legrenzi di Montebelluna; insegnante presso l’istituto “Malipiero”.

PIERGIACOMO BUSO, chitarra
Studia chitarra classica presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara diplomandosi con il massimo dei voti sotto la guida del M. Stefano Cardi. Nel 2017 conclude il Biennio Specialistico in chitarra classica con il massimo dei voti e lode presso lo stesso Conservatorio. Successivamente continua la sua formazione specializzandosi in Musica da Camera con il M. Laura Pontecorvo. Durante il suo percorso di studi trascorre un periodo di mobilità Erasmus in Spagna presso il Real Conservatorio Superior de Música “Victoria Eugenia” di Granada durante il quale approfondisce la conoscenza del repertorio chitarristico spagnolo e della sua interpretazione sotto la guida del M. Gloria Medina. Partecipa a masterclass e corsi con musicisti di fama internazionale e docenti tra i quali Oscar Ghiglia, Stefano Viola, Adriano del Sal, Paolo Pegoraro, Marco Socias e Andrea Orsi. Svolge attività concertistica come solista e in formazioni da camera. Dal 2009 al 2018 si esibisce regolarmente nei Festival “In Corde” e “Mixxer” che si svolgono a Ferrara con cadenza annuale dedicandosi principalmente al repertorio contemporaneo ed eseguendo prime esecuzioni assolute di brani dei Compositori Dino Mariani, Giordano Tunioli e Stefano Melloni. Collabora con la compagnia teatrale Permàr occupandosi della sonorizzazione dello spettacolo “Lireta” di Mario Perrotta. Riceve riconoscimenti in Concorsi musicali nazionali e internazionali tra i quali: Primo Premio assoluto nel Concorso Internazionale “Giovani Musicisti” città di Treviso 2009, Terzo classificato nel Concorso Nazionale “Giulio Rospigliosi” 2015, Secondo classificato nel Concorso Nazionale di Esecuzione musicale “Città di Piove di Sacco” 2016.

Laureato a pieni voti in Farmacia presso l’Università di Ferrara, consegue Dottorato in Scienze Chimiche presso lo stesso Ateneo nell’ A.A. 2018/2019.

NELLA HRISTOVA, pianoforte
Inizia i suoi studi di pianoforte a 6 anni. All’età di 11 anni vince il Primo premio assoluto al
Concorso nazionale per giovani musicisti “V. Stoianov” (Bulgaria) e inizia una precoce attività
concertistica nel suo paese d’origine. Vince numerosi premi nazionali. Nel 1990 si diploma in
pianoforte, teoria elementare della musica e armonia presso il Liceo Superiore Musicale di Plovdiv
e nello stesso anno debutta con l’Orchestra Filarmonica di Plovdiv nell’esecuzione del Concerto in
La minore di E. Grieg.
Nel 1993 si diploma al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida del M°
Massimo Somenzi con il massimo dei voti e la lode.
Partecipa alle rassegne “I nuovi talenti”, “Note giovani”, suonando per Rotary International.
A.Gi.Mus.di Padova e di Castelfranco Veneto, Amici della musica di Venezia, Asolo Musica, La
Società Pro Arte Thoroise (Francia).
Si perfeziona in direzione d’orchestra con i maestri L. Descev e V. Tchiftchian e in musica da
camera con Dario De Rosa alla prestigiosa Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera
del Trio di Trieste a Duino.
Nel 1996, a soli 25 anni, dirige l’orchestra del Conservatorio di Castelfranco Veneto a Bologna con
i “Segni zodiacali” di K.Stockhausen. Nello stesso anno dirige l’Orchestra Sinfonica di Plovdiv con
solista Massimo Somenzi nell’esecuzione del Concerto in Do minore di Mozart.
Nel 2006 partecipa al Festivaletteratura di Mantova in duo con la pianista Giovanna Pezzetta che
insieme alla poetessa Chiara Carminati realizzano uno spettacolo per 2 pianoforti e voce narrante
interamente dedicato a Mozart, replicato poi in varie cittá del Nord Italia. Al 36-mo Festival
Internazionale della Musica da Camera di Gabrovo esegue in prima assoluta i Quattro
Temperamenti di P. Hindemith per pianoforte e Orchestra d’archi, concerto registrato e trasmesso
dalla Radio Nazionale Bulgara.
Nel 2003 si esibisce al Palazzo Nazionale della Cultura di Sofia davanti al Ministro degli Esteri
bulgaro in difesa della democrazia e della libertá d’espressione.
Ha tenuto circa 400 concerti come solista e in svariate formazioni cameristiche, suonando con tutti i
tipi di strumenti e cantanti, con pianoforte a 4 mani, a 2 e 6 pianoforti, con orchestre sinfoniche,
jazz band, orchestre d’archi e cori in Italia e all’estero, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e
critica.
Ha tenuto numerosi master class di pianoforte in Bulgaria.
Suoi concerti sono stati registrati e trasmessi dalla Radio Nazionale Bulgara, Classic FM Radio,
Radio” Horisont”, Radio “ Hristo Botev”, TV Nazionale Bulgara, BTV, TV “7dni”.
“…un interprete di eccezionale talento…” Il Gazzettino di Venezia,28 luglio 1994
“…Il suo pianismo unisce pregevolmente tecnica e consapevolezza stilistica, duttilità espressiva e
rigore interpretativo…Il Gazettino di Venezia, 2 agosto 1994
“ Astro nascente della scuola musicale bulgara, brillante pianista.” Messaggero Veneto, 3 marzo
2001

CHIARA MARCON, inizia lo studio del pianoforte all’età di 9 anni presso l’ “Istituto Musicale della Crocetta’’ a Castello di Godego, paese di residenza. A 11 anni viene ammessa al Conservatorio “Agostino Steffani’’ di Castelfranco Veneto nella classe del M° Marco Fumo e successivamente continua sotto la guida della Prof.ssa Paola Ballerin. Ha partecipato in qualità di allievo effettivo alle masterclass di pianoforte tenute da Jesus Maria Gomez Rodriguez, Andrea Lucchesini e Filippo Gamba, a quella di musica da camera dei professori Gunta Sproge e Janis Maleckis di Riga e a quella di Improvvisazione del M° Annibale Rebaudengo. Durante la sua formazione musicale ha studiato musica da camera sotto la guida dei maestri Francesco Fontolan, Domenico Nordio e Filippo Faes, e ha partecipato ad un corso annuale di clavicembalo tenuto dalla Prof.ssa Lia Levi Minzi. Si è esibita in concerti e maratone pianistiche all’interno dello stesso Conservatorio, presso il Teatro Accademico di Castelfranco e in altre città della sua provincia. Si è diplomata nell’ottobre 2014 dopo aver frequentato il X anno di strumento sotto la guida del M° Matteo Fossi.
Dal 2014 è coinvolta nell’attività didattica con classi della scuola primaria e secondaria degli I.C. del Comune di Riese Pio X all’interno del progetto “Tutti per la musica’’ proposto dall’associazione culturale “Sei per la musica’’ di Castelfranco Veneto (parte de “Il Sistema” promosso in Italia dal M° Claudio Abbado sul modello di quello venezuelano di J. Antonio Abreu) in linea con il tema “Musica per l’integrazione”. Dal 2017 insegna pianoforte anche presso alcune sedi dell’Istituto Malipiero.
Interessata a crescere sotto il profilo didattico, cerca di formare la sua preparazione partecipando a seminari e corsi di didattica musicale fra i quali: “Musica in culla” tenuto da Simone Magnoni, “Dalla musica alla musicoterapia” con il docente Dario Benatti, “Conoscere il Metodo Dalcroze. La musica e il movimento” tenuto da Mariapia Castellazzi, docente dell’AIJD Italiana, “Montessori e la musica” guidato da Isenarda De Napoli, “Il pianista d’orchestra” tenuto da Andrea Rebaudengo e “Metodologie generali per l’insegnamento strumentale” con la docente Marina Callegari, entrambi quest’ultimi presso il Conservatorio di Castelfranco V.to.
Negli anni ha preso parte all’organizzazione di alcuni concerti e serate musicali, oltre che di laboratori di musica e canto nei Centri estivi comunali di Riese Pio X.
Dal 2015 al 2018 ha svolto l’attività di pianista accompagnatrice e solista presso l’Orchestra d’archi “Arti Sonore” diretta dal M° Giorgio Tirindelli, con la quale si è esibita in diversi concerti nel territorio, mentre attualmente suona all’interno della “Filarmonica Quattro40” diretta dal M° Stefano Fabris.
Da sempre molto incuriosita anche dalla musica sacra, ha preso parte a corsi e conferenze in materia di Musica Sacra Liturgica, dando poi il suo costante contributo strumentale a cori e solisti all’interno di celebrazioni liturgiche, oltre che accompagnando gruppi vocali in occasione di concerti.
Inoltre ha alternato gli studi musicali con quelli universitari conseguendo la Laurea in Archeologia presso l’Università degli Studi di Padova e, attualmente, proseguendo il percorso in Scienze Archeologiche.